Menu
A+ A A-

Panza di chiappe, Kenzo di sostanza. Yellowman vola con l'attacco tuttacapa

Panza di chiappe, Kenzo di sostanza. Yellowman vola con l'attacco tuttacapa

Panza vola spinto dalla dea bendata e da due chiappe grandi così. Con Giacomo sarebbe stato un pareggio scritto, infatti, se Soddimo non avesse pennellato sulla testa di Blanchard il pallone dell'1-1 allo Juventus Stadium a tempo ampiamente scaduto. Il guardiapali della Attila, Norberto Neto, avrebbe pigliato il suo 6 sacrosanto e il pareggio sarebbe andato in archivio. Si tratta della terza vittoria consecutiva per i gialloblu e della seconda per eccesso di sghetto; già alla prima giornata Batecchi aveva sfiorato i 66 punti vedendo sfumare il pareggio, e forse la vittoria, grazie al rigore calciato alle ortiche da Nano Moralez. Con soli 3 goal fatti e 0 subiti, Panza ringrazia e mette fieno in cascina in attesa di trovare migliori geometrie di gioco.

I Kenzo confermano l'eccellente lavoro svolto la stagione scorsa con un ottimo inizio di stagione che non vede il percorso netto solo grazie al pirotecnico pareggio d'esordio in casa Attila. La grande continuità di prestazioni e, soprattutto, la distribuzione omogenea di punti nelle varie partite porta gli orange ad un grande equilibrio nei punteggi senza picchi verso il basso né verso l'altro con una straordinaria media di 2 goal a partita. Ci sono tutti gli ingredienti per confermare il titolo conquistato a maggio.

La Yellowman, che quest'anno si è tramutata in comunità di recupero per grandi capocce, ringrazia, per ora, le prodezze di un Balotelli rinato che pare aver già convinto tutti gli addetti ai lavori in merito al suo nuovo cammino spirituale; ma come dice il suo capitano: "Balo ha cambiato testa? Aspettiamo Natale..." Che ci fosse qualche riferimento al match prenatalizio in casa Bifronte con l'arrivo di HeteMAGI? In attesa delle feste ci aspettiamo anche il risveglio di Fantantonio e, dovesse ingranare la Juve di Dybala, sarebbero cazzi amari per tutti.

Gotham passa sul campo di una scorbutica Lokomotiv che paga dazio al turnover fiorentino lasciando in tribuna il pupillo Błaszczykowski. Nulla da recriminare, comunque, per i tuttineri che salgono a quota 5 in classifica e portano a tre turni il proprio record d'imbattibilità con l'obbiettivo di allungare la serie e volare in classifica con i favori di un calendario che presenta le ultime in classifica: una Batecchi in forma "obitorio" e una Bardo Team in crisi d'identità.

Chi lascia i bassifondi, invece, è la Longobarda targata Internazionale che cavalca il periodo di grazia degli uomini di Mancini e scavalca una Bifronte inguardabile, incapace di segnare un solo goal in tre partite, ma ancora assistita dalla buona sorte con due pareggi che le regalano l'ultimo posto in griglia salvezza.

Dopo tre giornate di campionato torna attivo il "Calendario Incrociato", o per chi preferisce, "Se Avessi Avuto il Calendario di...". Inoltre segnaliamo a tutti i presidenti la rinnovata sezione "Indisponibili" con i giocatori divisi per fantasquadra e la nuova pagina "Bilanci e Trasferimenti" per seguire tutti i movimenti di mercato durante la stagione.Trovate tutte le novità nella sezione Strumenti.

Ultima modifica ilVenerdì, 25 Settembre 2015 16:10

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log In

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?